23 mar
2011

L’Egitto dopo

“Mubarak è stato almeno tanto intelligente da non sparare sul suo popolo!” Questo è stato il commento di un operaio a cui ho chiesto come aveva vissuto le proteste. Sono al Cairo per un paio di giorni e mi guardo intorno per scorpire “l’Egitto dopo”. Dopo le rivolte, dopo il cambiamento a prima vista non sembra molto cambiato, stesso traffico caotico, stesso disordine trascurato; ma poi se guardi bene qualcosa si nota.

Leggi il resto »